Informativa sul rischio

1. Introduzione

ROInvesting, offerta attraverso il dominio “ https://lp-roinvesting.com” è un marchio commerciale di Royal Forex Ltd (di seguito denominata, la “Società”) ed è autorizzata e regolamentata dalla Cyprus Securities and Exchange Commission ad agire come impresa di investimento cipriota (CIF, Cyprus Investment Firm) con licenza CIF n. 269/15.

CySEC rappresenta l’autorità regolatrice e di vigilanza per le imprese di investimento cipriote ed è socia dell’Autorità europea degli strumenti finanziari e dei mercati (AESFEM). La nostra licenza è soggetta alla Legge 87(I)2017 per la fornitura di strumenti di investimento, il funzionamento e l’esercizio delle attività di investimento, il funzionamento dei mercati regolamentati e altre questioni correlate, che è armonizzata dalla Normativa UE, MIFID II per garantire un alto livello di protezione dell’investitore ed efficienza nei mercati finanziari, e successive modifiche periodiche (di seguito denominata “la Legge”).

I prodotti e i servizi dell'azienda sono destinati al pubblico, ad investitori professionali o a controparti idonee.


2. Ambito dell’informativa

L’Informativa sul rischio (di seguito denominata “l’Informativa”) è fornita ai Clienti attuali e futuri in conformità alle disposizioni della Legge. L’informativa è compresa e/o ed è parte dei Termini e delle Condizioni (di seguito denominati T&C) della Società, che devono essere accettati dal Cliente. Prima di procedere con l’apertura di un conto di trading e prima di iniziare ad effettuare attività di trading, suggeriamo a tutti i Clienti attuali e/o futuri di leggere attentamente le informazioni e le avvertenze sul rischio, contenute nel presente documento, relative agli strumenti finanziari derivati offerti dalla Società per le attività di trading (come i CFD).

Tuttavia, è necessario osservare che la presente Informativa non comprende tutti i rischi correlati al trading di CFD.

3. Avvertenza generale del rischio

Il Cliente che decide di fare trading con gli strumenti finanziari deve astenersi da tale attività senza prima aver acquisito conoscenza dei rischi correlati alle attività di trading, come prodotti complessi e rischiosi e/o degli strumenti finanziari offerti.

I Clienti devono comprendere che tutti gli investimenti comportano dei rischi e potrebbero non essere adatti a tutti gli investitori e che potrebbero far fronte alla perdita di capitale investito. Il Cliente deve essere consapevole di tutti i rischi associati alle attività con i CFD e ricercare un servizio di consulenza professionale indipendente di esperti in caso di dubbi. La Società non fornisce tale servizio.

4. Rischi di carattere tecnico

a) La Società è responsabile per i rischi di perdite finanziarie causate da guasti, malfunzionamenti, interruzioni, disconnessioni o azioni informative illecite, comunicazioni, problemi elettrici, elettronici o di altri sistemi.

b) Se il Cliente effettua transazioni su un sistema elettronico, sarà esposto ai rischi ivi associati, compresi guasti all’hardware, software, server, linee di comunicazione e guasti interni. Come conseguenza di tali guasti, l’ordine potrebbe non essere eseguito come da istruzioni oppure non eseguito affatto. La Società non si assume alcuna responsabilità nei casi di guasti.

c) Il Cliente è consapevole che le informazioni non criptate trasmesse per e-mail non sono protette da accessi non autorizzati.

d) Nei casi di traffico eccessivo di operazioni, il Cliente potrebbe riscontrare problemi di connessione telefonica o presso la/le piattaforma/e della Società, in particolar modo nel Fast Market (ad esempio, quando vengono pubblicati gli indicatori macroeconomici).

e) Il Cliente è consapevole che Internet può essere soggetto a eventi che influenzano l’accesso al sito Web della Società o alla/alle piattaforma/e di trading della Società, compresi, ma non limitati a: interruzioni o blackout di trasmissioni, guasti al software e all’hardware, disconnessione Internet, guasti alla rete elettrica pubblica e attacchi di hacker. La Società declina ogni responsabilità per eventuali danni o perdite derivati da tali eventi fuori dal suo controllo o per altre perdite, costi, responsabilità o spese (compresi, ma non limitati a perdite di profitti) derivanti dall’impossibilità del Cliente di accedere al sito Web e/o al sistema di trading della Società o per ritardi o guasti nell’invio di ordini o transazioni.

f) Rispetto all’uso delle apparecchiature informatiche, dati e reti di comunicazione vocale, il Cliente si assume altresì i seguenti rischi, per i quali la Società declina ogni responsabilità per conseguenti perdite:

interruzione della fornitura di energia elettrica da parte del Cliente o del suo fornitore, oppure operatore della comunicazione (fra cui comunicazione vocale) che serve il Cliente;

danni materiali (o la distruzione) ai canali di comunicazione usati per collegare il Cliente al fornitore (operatore di comunicazione), al fornitore e al server di trading o di informazione del Cliente;

blackout (infima qualità) della comunicazione mediante i canali utilizzati dal Cliente, o la Società o i canali utilizzati dal fornitore, oppure l’operatore di comunicazione (compresa la comunicazione vocale) utilizzate dal Cliente o dalla Società;

requisiti di impostazioni errati o non coerenti del terminale del Cliente;

aggiornamento intempestivo del terminale del Cliente;

quando effettua transazioni mediante la comunicazione vocale telefonica (linea fissa o mobile), il Cliente corre il rischio di digitazioni errate, nel cercare di contattare un dipendente del dipartimento di broker della Società, a causa di problemi legati alla qualità della comunicazione e ai carichi previsti sui canali di comunicazione;

l’impiego dei canali di comunicazione, hardware e software, generano il rischio della non ricezione di un messaggio (compresi messaggi di testo) dal Cliente della Società;

le transazioni di trading al telefono potrebbero essere impedite dal sovraccarico sulla rete;

malfunzionamento o non operabilità della piattaforma, compreso anche il terminale del Cliente.

Il Cliente potrebbe incorrere in perdite finanziarie causate dalla materializzazione dei rischi di cui sopra, la Società declina ogni responsabilità in tali casi, altresì il Cliente sarà responsabile per le relative perdite nelle quali potrebbe incorrere.

5. Piattaforma di trading

Il Cliente è consapevole che le operazioni di trading effettuate mediante piattaforme elettroniche possono causare rischi di perdite finanziarie - dei quali si fa carico - derivate, tra l’altro, da:

(a) guasto dei dispositivi, software e bassa qualità della connessione;

(b) guasto, malfunzionamento o uso improprio di hardware o software della Società o del Cliente;

(c) interventi impropri sulle apparecchiature del Cliente;

(d) impostazioni errate sul terminale del Cliente;

(e) aggiornamenti ritardati del terminale del Cliente;

Il Cliente è consapevole che è consentito mettere in coda solo un ordine alla volta. Non appena il Cliente invia un ordine, tutte le ulteriori istruzioni inviate da quest’ultimo vengono ignorate e appare il messaggio “ordini bloccati” fino a quando non viene eseguita la prima istruzione.

Il Cliente è consapevole che la sola fonte attendibile delle informazioni relative al flusso di quotazioni è quella indicata in tempo reale dalla base quotazioni del server. La base quotazioni nel terminale del Cliente non rappresenta una fonte di informazioni del flusso di quotazioni, in quanto il terminale del Cliente e il server potrebbero subire interruzioni in qualsiasi momento e alcune delle quotazioni potrebbero non raggiungere il terminale del Cliente.

Il Cliente è consapevole che quando chiude la finestra di collocazione/annullamento dell’ordine o la finestra di posizionamento/chiusura, l’ordine già inviato al server, non sarà annullato.

Gli ordini possono essere eseguiti uno alla volta mentre sono in coda. Gli ordini multipli provenienti dallo stesso conto del Cliente allo stesso tempo potranno non essere eseguiti.

Il Cliente è consapevole che quando chiude un ordine, questo non sarà annullato.

Qualora il Cliente non ricevesse la conferma dell’esecuzione dell’ordine precedentemente inviato, ma decidesse di ripeterlo, questi accetta di farsi carico del rischio di effettuare due transazioni invece di una. Il Cliente è consapevole che se l’ordine in sospeso è già stato effettuato, ma ha inviato istruzioni per modificarne il livello, l’unica istruzione che verrà eseguita, è quella di modificare i livelli Stop Loss e/o Take Profit sulla posizione aperta, quando l’ordine in sospeso viene avviato.

6. Rischi e avvisi associati alle transazioni di strumenti finanziari complessi (strumenti finanziari derivati come CFD)

6.1. Generali

Nonostante gli strumenti finanziari derivati possano essere usati per la gestione del rischio sull’investimento, alcuni di questi prodotti sono inadatti per molti investitori. I diversi strumenti finanziari derivati riguardano diversi livelli di esposizione al rischio e nella scelta di fare trading con tali strumenti il Cliente deve essere consapevole dei rischi e dei fattori contenuti nel presente documento. Tuttavia, è necessario osservare che il presente documento non informa, né può informare circa i rischi né gli altri importanti aspetti legati agli strumenti finanziari derivati come i contratti finanziari per differenza (Contracts for Differences, CFD). Fare trading con i CFD è un’operazione ALTAMENTE SPECULATIVA CHE COMPORTA UN RISCHIO SIGNIFICATIVO e non è adatta al pubblico.
 
Il Cliente non deve negoziare derivati a meno che comprenda la natura del contratto che sta per sottoscrivere e l’entità dell’esposizione al rischio. Il Cliente deve essere convinto che il contratto è adatto per sé, nel quadro della propria situazione e posizione finanziaria. Determinate strategie, come la posizione "spread" o "straddle" potrebbe rivelarsi rischiosa come posizione “lunga” o “corta”.

Mentre gli strumenti finanziari derivati possono essere impiegati per la gestione del rischio sull’investimento, alcuni di questi investimenti sono inadatti per molti investitori.

I diversi strumenti finanziari derivati riguardano diversi livelli di esposizione al rischio e, scegliendo di fare trading con tali strumenti, devi essere consapevole dei seguenti punti.

Prima di sottoscrivere un conto, il Cliente deve esaminare attentamente se il trading di strumenti finanziari derivati è una scelta adatta, alla luce della propria situazione e delle risorse finanziarie disponibili. L’attività di trading negli strumenti finanziari derivati e CFD comporta l’impiego di “gearing”, o “leverage”. Prima di optare per questo tipo di trading, il Cliente è tenuto a:

comprendere l’attività di trading con CFD, i beni sottostanti e i mercati. I CFD sono strumenti finanziari derivati il cui valore deriva dai prezzi di beni e mercati sottostanti ai quali si riferiscono (ad esempio: valuta, indici azionari, azioni, metalli, indici future, contratti a termine, ecc.). Nonostante i prezzi sui quali la Società effettua trading sono fissati da un algoritmo sviluppato dalla stessa, i prezzi derivano dai beni/mercato sottostanti. Pertanto è importante che il Cliente comprenda i rischi associati al trading nei relativi beni/mercati sottostanti, in quanto le fluttuazioni nel prezzo dei beni e mercati sottostanti avranno ripercussioni sulla redditività delle sue attività di trading.

La Società non fornirà al Cliente alcun tipo di consulenza relativa ai CFD, ai beni/mercati sottostanti e ai mercati, né suggerimenti di investimento di alcun tipo. Pertanto se il Cliente non comprende i rischi associati a tali attività, dovrà procurarsi consulenza da parte di un consulente finanziario indipendente.

Se il Cliente tuttora non comprende i rischi associati alle attività di trading con i CFD, non vi si deve dedicare affatto.

6.2. Leverage e Gearing

Le transazioni in valuta estera e gli strumenti finanziari derivati comportano un elevato grado di rischio. L’importo del margine iniziale potrebbe essere ridotto rispetto al valore della valuta straniera o dei contratti di derivati, in modo che le transazioni siano caratterizzate da “leverage” o “gear”. Un movimento di mercato relativamente ridotto avrà un impatto proporzionalmente maggiore sui fondi che il Cliente ha depositato o che depositerà, elemento che potrebbe rivelarsi vantaggioso o svantaggioso per il Cliente. Il Cliente potrebbe incorrere in una perdita totale del margine iniziale sui fondi e ogni ulteriore importo depositato presso la Società per mantenere la sua posizione. Se il mercato si muove contro la posizione del Cliente e/o i requisiti di margine aumentano, a quest’ultimo potrebbe essere richiesto di versare fondi aggiuntivi con un breve preavviso per mantenere la sua posizione. La mancata osservanza della richiesta di versamento di fondi aggiuntivi potrebbe causare la chiusura della/e sua/e posizione/i da parte della Società per suo conto, altresì sarà responsabile di ogni perdita o carenza ad essa legata, senza derogare alla clausola di protezione del saldo negativo dei Termini e condizioni generali.

6.3. Ordini o strategie di riduzione del rischio

La collocazione di alcuni ordini (ad es.: ordini “stop-loss”, laddove consentiti dalle normative locali, od ordini “stop limit”), da intendersi per limitare perdite di alcuni importi, potrebbero non essere adeguati, in quanto le condizioni di mercato rendono impossibile eseguire tali ordini, ad esempio a causa dell’illiquidità del mercato. Le strategie che usano combinazioni di posizioni, come posizioni “spread” e “straddle” potrebbero essere altrettanto rischiose, collocandosi su posizioni “long” o “short”. Pertanto gli ordini Stop Limit e Stop Loss non possono garantire il limite della perdita.

Il Trailing Stop e la consulenza di esperti non possono garantire limitazioni nella perdita.

6.4. Volatilità

Alcuni strumenti finanziari derivati svolgono attività all’interno di ampie portate infragiornaliere con variazioni dei prezzi volatili. Pertanto, il Cliente deve considerare con attenzione l’alto rischio di perdita, così come di profitto. Il prezzo degli strumenti finanziari derivati è ricavato dai prezzi dei sottostanti, ai quali si riferiscono (ad esempio: coppie di valute, indici azionari, metalli, materie prime, forward o qualsiasi altro bene disponibile per il trading con CFD all’interno della Società, di volta in volta a sua discrezione). Gli strumenti finanziari derivati e i relativi mercati sottostanti possono essere altamente volatili. I prezzi degli strumenti finanziari derivati e i mercati sottostanti possono subire rapide fluttuazioni su ampie fasce e possono riflettere eventi imprevedibili o modifiche sulle condizioni, fattori che non possono essere in alcun modo controllati dal Cliente né dalla Società.

In determinate condizioni di mercato potrebbe non essere possibile eseguire gli ordini del Cliente ai prezzi dichiarati, causando perdite. I prezzi degli strumenti finanziari derivati e dei sottostanti saranno influenzati da, altresì, modifiche nel rapporto tra domanda e offerta, politiche e programmi di governo agricoli, commerciali, eventi economici nazionali e internazionali e le caratteristiche psicologiche predominanti del mercato in questione.

6.5. Margine

Il Cliente dichiara e accetta che, a prescindere dalle informazioni fornite dalla Società, il valore degli strumenti finanziari potrebbe fluttuare al ribasso o al rialzo, con probabilità che l’investimento perda il suo valore. Ciò è dovuto al sistema di emarginazione applicabile a tali transazioni, che implicano generalmente un deposito relativamente modesto rispetto al valore totale del contratto, in modo che un’oscillazione relativamente piccola del prezzo del mercato sottostante possa influire in misura decisamente sproporzionata sull’operazione del Cliente. Se il movimento del mercato sottostante è a favore del Cliente, questo potrebbe ottenere un buon profitto, tuttavia un movimento altrettanto piccolo e avverso potrebbe portare velocemente alla perdita dell’intero versamento/investimento del Cliente.

6.6. Liquidità

Alcuni dei mercati sottostanti potrebbero non essere liquidati immediatamente, a seguito della domanda ridotta degli stessi, pertanto il Cliente potrebbe non ottenere le relative informazioni del valore, né l’entità dei rischi associati.

6.7. Contratti finanziari per differenza (Contracts for Differences, CFD)

L’offerta di CFD per le operazioni di trading con la Società sono operazioni a pronti non cedibili che danno la possibilità di trarre profitto sulle modifiche dei sottostanti. Se il movimento del sottostante è a favore del Cliente, questo potrebbe ottenere un buon profitto, ma un movimento altrettanto piccolo e avverso potrebbe portare velocemente alla totale perdita dell’intero deposito del Cliente. Pertanto il Cliente non deve intraprendere attività di trading con CFD, a meno che possa far fronte al rischio di perdere l’intero investimento.

6.8. Transazioni di investimento in passività potenziali

Le transazioni di investimento in passività potenziali, soggette a margini, esigono al Cliente di effettuare una serie di pagamenti al prezzo di acquisto, invece di pagare immediatamente l’intero prezzo di acquisto. I requisiti di margine dipenderanno dai sottostanti dello strumento finanziario. I requisiti di margine possono essere fissi o calcolati a partire dal prezzo attuale degli strumenti sottostanti e possono essere consultati sul sito Web della Società.

Se il Cliente opera con i contratti finanziari per differenza (Contracts for Differences, CFD), potrebbe incorrere nella perdita totale dei fondi depositati per aprire o mantenere una posizione. Se il mercato si muove contro la posizione del Cliente a quest’ultimo potrebbe essere richiesto di versare fondi aggiuntivi con un breve preavviso per mantenere la sua posizione. Se il Cliente viene meno a tale richiesta entro i tempi previsti, la sua posizione potrebbe essere liquidata in perdita, altresì sarà responsabile di ogni perdita o carenza ad essa legata. Va tenuto presente che la Società non ha l’obbligo di notificare al Cliente la margin call per trovarsi in una posizione di perdita. Anche se una transazione non è soggetta a margine, in determinate circostanze, potrebbe generare obblighi di effettuare ulteriori pagamenti oltre l’importo pagato quando il Cliente ha sottoscritto il contratto.

Le transazioni di investimento in passività potenziali, non soggette ad attività di trading regolate dalle norme di una borsa di investimento designata potrebbero esporre il Cliente a rischi sostanzialmente maggiori.

6.9. Collaterale

Se il Cliente deposita collaterali come garanzia per la Società, il modo in cui saranno valutati varia a seconda del tipo di transazioni e dove verranno negoziati. Potrebbero esserci differenze significative nella valutazione dei collaterali a seconda se il Cliente effettua operazioni di trading in borse di investimento designate, dentro il quadro normativo di queste ultime (e la stanza di compensazione associata) o transazioni fuori borsa. I collaterali depositati potrebbero perdere la propria identità come proprietà del Cliente, una volta che vengono effettuate operazioni per conto del Cliente. Anche se le operazioni del Cliente si dimostrano redditizie, questi potrebbe non ottenere gli stessi valori depositati e potrebbe dover accettare pagamenti in contanti.

6.10. Sospensione delle attività di trading

In determinate condizioni di trading, potrebbe essere difficile o impossibile liquidare una posizione, ciò può accadere, ad esempio, in circostanze di rapidi movimenti di prezzo: se questo sale o scende in una seduta di trading in misura tale che le norme della relativa borsa sospendono o limitano tale seduta.

Collocare uno Stop Loss non necessariamente limiterà le perdite del Cliente di determinati importi, in quanto le condizioni del mercato rendono impossibile eseguire tale ordine al prezzo stipulato. Inoltre, in determinate condizioni di mercato l’esecuzione di un ordine Stop Loss potrebbe rivelarsi peggiore del suo prezzo stipulato e le perdite generate potrebbero essere maggiori del previsto.

6.11. Slippage

Lo slippage è la differenza fra il prezzo di una transazione in CFD previsto e quello effettivamente eseguito. Lo slippage spesso si verifica durante i periodi di alta volatilità (ad esempio a causa delle ultime notizie) durante i quali eseguire un ordine a un prezzo specifico è impossibile, quando si utilizzano gli ordini di mercato, e anche quando si eseguono ordini di grandi entità se non vi è sufficiente interesse al livello di prezzo desiderato per mantenere il prezzo di contrattazione previsto.

7. Spese e imposte

Le disposizioni dei servizi forniti dalla Società al Cliente sono soggette a spese, consultabili sul sito Web della Società. Prima che il Cliente inizi a effettuare operazioni di trading, deve ottenere informazioni circa tutte le spese, commissioni e costi per i quali sarà responsabile. È responsabilità del Cliente controllare tutte le modifiche delle spese.

Se le spese non sono espresse in termini monetari (come ad esempio in percentuale sul valore del contratto), il Cliente deve assicurarsi di comprendere che entità avranno queste spese.

La Società potrebbe modificare le spese in ogni momento.

Vi è il rischio che le attività di trading del Cliente di qualsiasi strumento finanziario negoziato siano o vengano assoggettate al pagamento di tasse e/o altre imposte, come ad esempio a causa di modifiche nella normativa o nelle situazioni personali. La Società non garantisce l’esenzione del pagamento di tasse e/o altre imposte di bollo. La Società non fornisce servizi di consulenza tributaria.

Il Cliente è responsabile per tutte le imposte e/o imposte di bollo che potrebbero maturare in relazione alle attività di trading.

È necessario osservare che le tasse sono soggette a modifiche senza preavviso.

È necessario osservare che i prezzi della Società in relazione al trading di CFD sono fissati dalla Società e potrebbero divergere dai prezzi indicati altrove. I prezzi di trading della Società sono quelli per i quali la Società vende CFD ai suoi Clienti nel punto di vendita. In quanto tali, potrebbero non corrispondere direttamente ai livelli di mercato in tempo reale nel momento in cui ha luogo la vendita di CFD.

8. Rischi legati a terzi

La Società potrebbe trasferire il denaro ricevuto dal Cliente a terzi (ad es.: a un mediatore, una banca, un agente di regolamento, una stanza di compensazione o a una controparte OTC con sede fuori da Cipro) al fine di mantenere il controllo per effettuare una transazione mediante o con tale soggetto o per soddisfare l’obbligo del Cliente di fornire collaterali (ad es.: requisiti di margine iniziali) rispetto a una transazione. La Società declina ogni responsabilità per qualsiasi azione od omissione di terzi a cui trasferisce il denaro ricevuto dal Cliente.

Il regime legale e normativo applicato a soggetti terzi sarà diverso da quello riguardante Cipro; nel caso di insolvenza o di fallimento equivalente di tale soggetto, il denaro del Cliente sarà gestito in modo diverso rispetto a una circostanza in cui il denaro fosse depositato in un conto separato a Cipro. La Società declinerà ogni responsabilità per ciò che riguarda insolvenza, atti od omissioni di terzi contemplati in questa clausola.

I terzi a cui la Società trasferirà il denaro potranno versarlo in un conto collettivo e potrebbe non essere possibile separarlo dal denaro del Cliente o di terzi. Nell’eventualità di insolvenza o di procedure analoghe in relazione a terzi, la Società può avere soltanto un credito chirografario esigibile nei confronti di terzi per conto del Cliente e quest’ultimo correrà il rischio che il denaro trasferito dai terzi alla Società sarà insufficiente a soddisfare i crediti del Cliente rispetto al conto in questione. La Società non accetta alcuna responsabilità per conseguenti perdite.

La Società potrebbe versare il denaro del Cliente presso un depositario con un possibile diritto di garanzia, pegno o diritto di compensazione rispetto a tale importo. La banca o il broker attraverso i quali la Società agisce potrebbero essere in conflitto di interessi con il Cliente.

9. Insolvenza

L'insolvenza e il fallimento della Società o l'insolvenza e il fallimento di tutte le parti coinvolte nelle operazioni intraprese dalla Società per conto del cliente (compresi, a titolo esemplificativo, broker, sedi di esecuzione e fornitori di liquidità) possono condurre alla liquidazione o alla chiusura di posizioni senza il consenso del cliente. Nell'eventualità, seppur improbabile,  di insolvenza della Società, le gestioni separate dei fondi dei clienti non possono essere utilizzate per soddisfare i creditori della Società stessa. Se la Società non fosse in grado di adempiere alle istanze di rimborso, ai richiedenti aventi diritto è dovuto l’indennizzo da parte del Fondo di compensazione degli investitori, come indicato di seguito.

10. Fondo di compensazione degli investitori

La Società è membro di Investor Compensation Fund for clients of Investment Firms (Fondo di compensazione per Clienti di imprese di investimento), un ente regolamentato con sede nella Repubblica di Cipro. Determinati clienti hanno il diritto di compensazione, nel quadro del Fondo di compensazione degli investitori laddove la Società sia inadempiente. La compensazione non supera l’importo di ventimila euro (EUR 20.000) per ogni Cliente avente diritto. Per ulteriori informazioni consultare il “Fondo di compensazione degli investitori” sul nostro sito Web.

11. Comunicazione fra il Cliente e la Società

Il Cliente accetta di incorrere nel rischio di perdite finanziarie legate da notifiche ricevute in ritardo o non ricevute affatto da parte della Società.

Il Cliente è consapevole che le informazioni non criptate trasmesse per e-mail non sono protette da accessi non autorizzati.

La Società declina ogni responsabilità per l'accesso di terzi a informazioni, fra cui indirizzi elettronici, dati di comunicazione elettronici e personali, dati di accesso quando sono trasmessi fra la Società e il Cliente o quando usano Internet o altri servizi di comunicazione, telefono o altri mezzi elettronici.

Il Cliente è pienamente responsabile per i rischi rispetto ai messaggi interni non recapitati mediante il sistema di trading on-line inviati dalla Società al Cliente.

12. Eventi di forza maggiore

In caso di eventi di forza maggiore, la Società potrebbe non essere nella posizione di gestire l'esecuzione degli ordini del Cliente o di adempiere ai propri obblighi stabiliti nel contratto nei confronti del Cliente. Di conseguenza il Cliente potrebbe incorrere in perdite finanziarie.

b) La Società non sarà ritenuta responsabile per alcun tipo di perdite o danni legati a guasti, interruzioni, ritardi nell’esecuzione dei propri obblighi nel contratto del Cliente laddove tale guasto, interruzione o ritardo sia legato a eventi di forza maggiore.

13. Condizioni di mercato anomale

Il Cliente è consapevole che in condizioni di mercato anomale il periodo in cui gli ordini sono eseguiti potrebbe essere esteso, oppure potrebbe essere impossibile eseguire gli ordini ai prezzi dichiarati o potrebbero non essere eseguiti affatto.

14. Valuta straniera

Quando uno strumento finanziario è negoziato in una valuta diversa da quella del paese di residenza del Cliente, ogni modifica nei tassi di cambio potrebbe avere effetti negativi su valore, prezzo e performance, oltre a causare perdite per il Cliente.

15. Consulenza e suggerimenti

La Società non raccomanda al Cliente una transazione specifica, né gli fornisce consulenza di investimento e il Cliente è consapevole che i servizi non comprendono la consulenza in materia di investimen