FONDO DI COMPENSAZIONE PER GLI INVESTORI

1.Introduzione

ROInvesting, una denominazione commerciale di Royal Forex Ltd, che è autorizzata e regolamentata dalla Securities and Exchange Commission di Cipro ("CySEC"), licenza numero 269/15 (la "Società"), fa parte del Fondo di Compensazione per gli Investitori  (il "Fondo"), per i clienti delle società di investimento di Cipro (CIF), ai sensi della legge L.87(i)/2017 Investment Services and Activities and Regulated Market Law del 2017 (di seguito “la Legge”).

2. Scopo del fondo

L'obiettivo del Fondo è quello di soddisfare le richieste di risarcimento dei Clienti coperti nei confronti dei soci del Fondo. Il Fondo serve, in sostanza, a indennizzare i Clienti coperti rispetto a eventuali richieste di risarcimento dovute al mancato adempimento, da parte di un membro del Fondo, degli obblighi nei confronti dei clienti, indipendente dal fatto che tali obblighi siano imposti dalla legislazione, da accordi in essere con il cliente o da illeciti perpetrati dal socio del Fondo.

3. Servizi coperti

I Servizi coperti della Società sono i servizi di investimento relativi a: 

  1. ricezione e trasmissione di ordini relativi a uno o più Strumenti finanziari;
  2. esecuzione degli ordini per conto dei Clienti.

Sono compresi anche i seguenti Servizi accessori:

  1. Salvaguardia e amministrazione degli Strumenti finanziari per i conti dei Clienti, compresi custodia e relativi servizi come gestione di denaro contante e garanzie.
  2. Concessione di credito o prestiti a uno o più Strumenti finanziari, nel caso in cui l'azienda che concede il credito/prestito sia coinvolta nell'operazione;
  3. Servizi di cambio valuta, nel caso in cui gli stessi siano collegati all'offerta degli strumenti di investimento.

4. Clienti coperti

La copertura del Fondo riguarda tutti i Clienti della Società, fatti salvi i clienti che figurano nell'elenco dei “Clienti non coperti” riportato nel paragrafo 5 qui sotto.

5. Clienti non coperti

5.1. Il Fondo non corrisponderà alcun indennizzo agli individui soggetti a procedimenti penali ai sensi delle disposizioni della legge del 2007 di Cipro sulla prevenzione e repressione delle attività di riciclaggio di denaro (Prevention and Suppression of Money Laundering Activities Law) e successive modifiche e integrazioni.

5.2. In conformità con le normative applicabili, il Fondo non corrisponderà alcun indennizzo alle seguenti categorie di investitori:

  1. Le seguenti categorie di investitori istituzionali e professionali:
  • agenzie di investimento;
  • soggetti giuridici collegati alla Società e appartenenti, in generale, allo stesso gruppo di società
  • banche;
  • istituti di credito cooperativo;
  • compagnie di assicurazione;
  • organizzazioni di investimento collettivo in titoli cedibili e relative società di gestione;
  • istituti e fondi di previdenza sociale;
  • investitori classificati su richiesta dalla Società come professionisti.
  1. Stati e organizzazioni sovranazionali;
  2. autorità amministrative centrali, federali, confederate, regionali e locali;
  3. imprese collegate alla Società;
  4. personale dirigente ed amministrativo della Società;
  5. azionisti della Società che possiedano, direttamente o indirettamente, una quota pari o superiore al 5% del capitale societario, i soci personalmente responsabili per gli obblighi della Società, nonché le persone responsabili per lo svolgimento dalla revisione contabile della Società ai sensi di legge (es. revisori qualificati);
  6. investitori che svolgono, in imprese collegate alla Società (e in generale al gruppo di società a cui la Società appartiene), posizioni o incarichi corrispondenti a quelli elencati ai precedenti punti (f) e (g);
  7. parenti di secondo grado e coniugi delle persone elencate ai punti (e), (f) e (g), nonché i terzi che agiscono per conto di questi soggetti;
  8. esclusi gli investitori condannati per reati penali ai sensi della legge di Cipro sulla prevenzione e repressione delle attività di riciclaggio di denaro (Prevention and Suppression of Money Laundering Activities Law) e successive modifiche e integrazioni, gli investitori-clienti della Società responsabili di situazioni riguardanti la Società, che abbiano causato difficoltà finanziarie alla stessa o abbiano contribuito al peggioramento della sua situazione finanziaria, o che abbiano approfittato di queste situazioni;
  9. investitori in forma di società che, per le dimensioni di quest’ultima, non sono autorizzati a redigere un bilancio consuntivo conforme alla legge sulle società o ad una legge corrispondente di uno Stato membro dell'Unione Europea.

5.3 Nel caso dei punti (e), (f),(g) e (g) del paragrafo 5.2, il Fondo sospenderà il versamento dell'indennizzo informando in merito le parti interessate, fino al momento in cui non non avrà stabilito in via definitiva se si applichino o meno tali fattispecie.

6. Importo dell'indennizzo

L'importo dell’indennizzo che può essere corrisposto a ciascun cliente viene calcolato sulla base dei termini legali e contrattuali che disciplinano il rapporto del Cliente coperto con la Società, ferme restando le norme di compensazione applicate per il calcolo delle richieste di risarcimento che riguardano il Cliente coperto e la Società.

Il calcolo dell'indennizzo che può essere corrisposto deriva dalla somma totale delle richieste di risarcimento presentate dal Cliente coperto alla Società relative a tutti i servizi coperti prestati dalla Società e indipendentemente dal numero di conti di cui il Cliente è beneficiario, dalla valuta e dalla località in cui tali servizi sono stati prestati.

L'importo massimo dell'indennizzo che può essere corrisposto è di 20.000 EURO per i servizi coperti, indipendentemente dal numero di conti intestati al Cliente, dalla valuta e dalla località in cui è stato offerto il servizio di investimento.

Nel caso in cui i beneficiari di un conto cointestato della Società siano per la maggior parte Clienti coperti:

  1. l'importo massimo che può essere corrisposto a tutti i beneficiari del conto ammonta a 20.000 EURO (ventimila Euro);
  2. l'indennizzo è fissato nella sua totalità per tutti i beneficiari del conto cointestato e verrà diviso tra quest'ultimi, secondo le modalità concordate dai beneficiari e dalla Società; nel caso in cui non sia presente alcun accordo, verrà suddiviso in parti uguali.

7. Indennizzo dei clienti coperti e formalità di pagamento

7.1. Mancato rispetto da parte di un aderente al Fondo dei suoi obblighi nei confronti dei propri investitori

Il Fondo indennizza i clienti coperti per i crediti derivanti dai servizi coperti, forniti dagli aderenti al Fondo, purché il mancato adempimento degli obblighi dell’aderente al Fondo sia conclamato, nonostante il suo obbligo sia previsto dalla legge vigente e dalle condizioni che governano il suo accordo con il cliente coperto, indipendentemente dal fatto che il suddetto obbligo sia basato sull'accordo o su un comportamento illecito.

Il mancato rispetto da parte di un aderente al Fondo dei suoi obblighi consiste nella sua inadempienza:

  • o nel restituire ai suoi clienti coperti fondi a loro dovuti o di loro appartenenza, ma sono detenuti dall’aderente al Fondo, direttamente o indirettamente, nell'ambito della fornitura da parte di quest’ultimo ai suddetti clienti dei servizi coperti e che tali clienti coperti abbiano fatto richiesta di restituzione, nell'esercizio del relativo diritto;
  • o nel trasferire ai clienti coperti gli strumenti finanziari di loro appartenenza e che l’aderente al Fondo detiene, gestisce o tiene sul conto degli stessi, anche nel caso in cui l’aderente al Fondo sia responsabile della gestione amministrativa di detti strumenti finanziari.

7.2. Condizioni preliminari per l'avvio della procedura di pagamento dell’indennizzo da parte del Fondo

Il Fondo avvia la procedura di pagamento dell’indennizzo in una delle situazioni seguenti:

(a) La CySEC (Cyprus Securities and Exchange Commission) ha stabilito con una delibera che la Società non è in grado di adempiere ai propri obblighi derivanti dalle richieste di risarcimento dei Clienti in relazione ai servizi di investimento che ha fornito, nella misura in cui tale impedimento sia direttamente collegato alla situazione finanziaria della Società, rispetto alla quale non sia realisticamente prevedibile. nell'immediato futuro, alcun miglioramento, e ha comunicato la sua decisione sull'avvio della procedura di versamento dell'indennizzo da parte del Fondo, oltre ad aver pubblicato tale delibera sulla Gazzetta Ufficiale della Repubblica di Cipro e sul suo sito web.

La CySEC può emettere tale delibera nel caso in cui sia soddisfatta almeno uno dei seguenti prerequisiti:

  • se l’aderente al Fondo invia al Fondo o alla CySEC, una dichiarazione scritta che dichiari l'inadempimento degli obblighi nei confronti dei clienti;
  • se l’aderente al Fondo invia una richiesta di liquidazione;
  • se (la CySEC) ha revocato o sospeso l'autorizzazione dell’aderente al Fondo a fornire servizi di investimento e accerta che tale aderente non sia in grado di adempiere ai propri obblighi nei confronti dei clienti nel prossimo futuro, per ragioni che non riguardano una temporanea mancanza di liquidità cui far fronte nell’immediato.

(b) Un'autorità giudiziaria ha emesso, facendo riferimento a ragionevoli basi direttamente collegate alla situazione finanziaria della Società, una delibera che sospende la facoltà degli investitori di presentare richieste di risarcimento alla stessa.

7.3. Procedura relativa all'invito dei clienti coperti ad inoltrare domanda

Al momento dell’emanazione di una sentenza da parte del Tribunale o della CySEC, all'inizio del procedimento di pagamento dell’indennizzo, il Fondo pubblica in almeno tre quotidiani a tiratura nazionale, un invito ai clienti coperti ad avanzare le loro richieste, relativamente ai servizi coperti, nei confronti dell’aderente al Fondo, fissando la procedura per l’inoltro della relativa domanda, il termine per la presentazione ed il contenuto.

Le richieste di indennizzo dei Clienti coperti, con le quali questi ultimi presentano la propria richiesta di risarcimento alla Società, devono essere presentate al Fondo in forma scritta e devono comprendere:

  1. Il nome del Cliente/richiedente;
  2. L'indirizzo, il numero di telefono/fax e l'indirizzo email del Cliente/richiedente;
  3. Il codice cliente del Cliente/richiedente presso la Società;
  4. I particolari dell'accordo sui servizi coperti in essere tra il Fondo e il Cliente/richiedente;
  5. Il tipo e l'importo delle richieste di risarcimento del Cliente/richiedente;
  6. La descrizione dei particolari da cui derivano le richieste di risarcimento del Cliente/richiedente e i relativi importi;
  7. Qualsiasi altra informazione richiesta dal Fondo (o che quest'ultimo richiederà in futuro).

Dopo che la richiesta di indennizzo sarà stata presentata, la situazione verrà gestita dal Comitato amministrativo del Fondo, soprattutto nel caso in cui:

  1. Il Cliente/richiedente rientri nella categoria dei Clienti coperti;
  2. La domanda sia stata inoltrata per tempo;
  3. Il cliente/richiedente non sia stato condannato per un reato penale ai sensi della legge di Cipro sulla prevenzione e repressione delle attività di riciclaggio di denaro (Prevention and Suppression of Money Laundering Activities Law) del 2007, e successive modifiche e integrazioni;
  4. Siano stati rispettati i requisiti per l'inoltro conforme delle richieste di indennizzo.

Il Comitato amministrativo non accetterà richieste di indennizzo nel caso in cui il Cliente/richiedente non soddisfi i requisiti di cui sopra, ovvero a discrezione del Comitato amministrativo, in presenza di almeno uno dei seguenti fattori:

  1. Il Cliente/richiedente ha usato mezzi fraudolenti per ottenere il pagamento dell'indennizzo da parte del Fondo, soprattutto laddove abbia consapevolmente presentato una documentazione falsa;
  2. Il danno subito dal richiedente è derivato in gran parte da concomitante negligenza e/o illecito da parte del Cliente in relazione al danno subito e alla sua causa sottostante.

Una volta completata la valutazione, il Fondo:

  1. pubblicherà dei verbali contenenti un elenco dei Clienti della Società che sono beneficiari, unitamente all'importo che ciascuno di loro ha diritto a ricevere, e trasmetterà gli stessi alla CySEC e alla Società entro 5 (cinque) giorni lavorativi dalla loro pubblicazione;
  2. Comunicherà a ciascun Cliente interessato le sue conclusioni entro 15 (quindici giorni) dalla pubblicazione degli elenchi sopramenzionati, stabilendo l'importo totale dell'indennizzo a cui avrà diritto ciascun Cliente.